Festival Sanremo: Giorno 1, Sala stampa

0 0
Read Time:2 Minute, 53 Second

Ieri, 3 febbraio 2020,si è inaugurata ufficialmente la nostra avventura all’interno del grande e curioso (a noi ignoto) mondo del Festival di Sanremo. 

Alle 8 eravamo tra i banchi di scuola e all’improvviso, due ore dopo, siamo catapultate in un mondo di arte, di musica, ma soprattutto in un mondo colmo di giornalisti molto più esperti e con macchine fotografiche decisamente più grandi delle nostre e tanti, tanti, personaggi famosi.

Inizialmente un po’ disorientate, emozionate e forse un po’ imbarazzate, subito ingraniamo le marce e riusciamo a farci strada tra i tanti ( frenetici ) giornalisti presenti, nonostante le mille peripezie per poter accedere alle aree della sala stampa! 

Dopo aver finalmente conseguito il pass, assistiamo alla conferenza stampa con il direttore artistico del Festival di quest’anno, Amadeus, a cui ha partecipato anche il sindaco della città, Alberto Biancheri; ma ciò che ha maggiormente occupato la nostra giornata è stato l’ascolto delle canzoni in gara in anteprima durante le prove generali che si sono svolte nel pomeriggio. 

Avere la possibilità di accedere alla sala Ariston ed ascoltare le canzoni completamente inedite è stata ovviamente una grande emozioni per noi che, come la maggior parte dei giovani italiani, vediamo il festival attraverso uno schermo, dove tutto sembra essere perfetto. Istintivamente, abbiamo il telefono in mano per fotografare tutto il retroscena che non ci è concesso vedere in diretta nazionale( assolutamente vietata la divulgazione di foto e video) forse perché non siamo abituate a questo mondo di cui abbiamo avuto la grande fortuna di essere partecipi nelle vesti di giovani ragazze giornaliste; tutti, infatti, notano la nostra tenera età, alcuni sono ostili a riguardo, altri invece con grande gioia sono disponibili ad aiutare, abbiamo attirato anche l’attenzione di Fiorello, con il quale abbiamo avuto la terribile esperienza dei mille flash dei fotografi che lo attendevano fuori dall’entrata posteriore!

Da un primo ascolto, abbiamo già i nostri preferiti, tra i big, spiccano diversi nomi. 

Diodato ad esempio, viene già considerato da molti  ‘’ da podio ‘’, la sua canzone infatti ha ottenuto diversi applausi ancor prima che concludesse, il testo e la voce dolce colpiscono subito l’ascoltatore. 

Un’altra ottima impressione è stata data da Elodie, la canzone è efficace, nonostante si senta molto la firma Mahmood! 

Un altro momento di grande emozione è sicuramente l’esibizione di Levante, presenta una canzone ricca di grandi significati, nonostante il titolo possa essere sviante. 

Anastasio, vincitore di x-factor 2018, porta un brano dove la sua firma è evidente, ma che non fa fatica a coinvolgere tutto il pubblico in sala. 

Di grande impatto è stato anche il brano di Rancore, già vincitore come miglior canzone singola con Daniele Silvestri al premio Tenco, un’ottima esibizione, conclusa con un finale ‘’ a sorpresa ‘’ 

Tra le ultime ad esibirsi, ma di certo non meno importante, è Rita Pavone che ci ha lasciato a bocca aperta; contestata e criticata, nulla si può dire della sua enorme energia e grandissima presenza scenica che, vista anche l’età, nessuno potrebbe aspettarsi! 

Per quanto riguarda i giovani, forse coloro che ci interessano maggiormente, di sicuro i nostri preferiti sono Fasma, Leo Gassman e gli Eugenio in via di gioia; le loro canzoni è già possibile ascoltarle, ma ognuno con uno stile completamente differente dall’altro, colpisce sicuramente il pubblico dei più giovani, ma non solo! 

Ora aspettiamo solamente.. il festival di Sanremo!

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.